Nella zona Vestina, dalle basse quote fino alla media e in alcuni casi anche in alta collina, si trovano numerose palme messi a dimora nei giardini, su esse da diversi anni in Italia grava una minaccia mortale, un insetto chiamato “punteruolo rosso” (Rhynchophorus ferrugineus). Questo coleottero depone le uova sulle palme in prevalenza nel tronco superiore da dove si sviluppa la chioma, o talvolta nelle ferite del tronco inferiore, dopo la schiusa le larve si nutrono della pianta fino a farla morire.

Negli ultimi anni in Italia, a causa della loro crescente diffusione, ci sono state numerose morie di palme, che potrebbero scomparire dal territorio nazionale se il punteruolo rosso non viene fermato, l’insetto non esisteva nel Mediterraneo è arrivato dall’Asia, nel 2005 è apparso in Sicilia per la prima volta in Italia. Per far fronte a questa emergenza sono state emanate leggi che obbligano la denuncia agli organi competenti di palme attaccate dal punteruolo rosso, pena sanzioni amministrative.

Qui di seguito vi proponiamo un utile articolo per capire il fenomeno realizzato dalla Regione Campagna, Assessorato all’Agricoltura e alle Attività Produttive della Regione Campagna e dal Servizio Fitosanitario Regionale della Regione Campagna.

In Abruzzo per informazioni e per denunciare eventuali palme infette rivolgersi a:

ARSSA – Agenzia Regionale per i Servizi di Sviluppo Agricolo

Servizio Fitosanitario della Regione Abruzzo

Telefono: (+39) 085 977 35 37- 085 977 35 36 – 085 977 35 43

Indirizzo postale: Via Nazionale, 38 – 65012 Villanova di Cepagatti (PE)

Posta elettronica: fitosanitario@arssa-mail.it